Pioli: “Dobbiamo fare meglio nelle due fasi. Il gol? Errore di valutazione”

Pioli: “Dobbiamo fare meglio nelle due fasi. Il gol? Errore di valutazione”

Stefano Pioli ha parlato a Sky dopo il pareggio del Milan a Udine (1-1).

Ecco le sue dichiarazioni:

“Non conta il Milan di Pioli, conta il nostro stile di gioco. Non siamo riusciti ad avere la lucidità nelle scelte per entrare in una difesa così compatta. Non abbiamo creato chiare occasioni da gol ma siamo entrarti spesso in area. Potevamo pareggiarla prima e provare a vincere”.

Sul gol subito: “Stiamo subendo dei gol, quasi tutti da palle perse nostre perché sbagliamo la scelta. Possiamo aprire, possiamo giocare meno centrali quando gli avversari giocano chiusi. Poi queste situazioni le paghi quando c’è meno luicidità. Dobbiamo essere più attenti e bravi quando la palla è nei nostri piedi”.

Sulla squadra: “I miei ragazzi son consaplevoli, sia nei successi che nelle sconfitte. Veniamo da due prestazioni non esaltanti e dobbiamo fare meglio in tante situazioni. Le parole di Tonali sono importanti perché c’è ambizione”.

Sui problemi delle ultime partite: “Nelle ultime partite abbiamo perso compatezza in fase difensiva, c’è troppa distanza tra i reparti. Non siamo lucidi nelle uscite, nella pressione e quando lasciamo spazio agli avverarsi, lasciamo troppo. Dobbiamo migliorare in entrambe le fasi e i ragazzi lavoraranno per migliorare”.

Su Tonali: “Sia in campionato che in coppa abbiamo giocato bene e vinto con tutti i quattro centrocampisti. Il gol è nato da una scelta sbagliata. In più ci aggiunto che siamo alla settima partita in 20 giorni e giocare tre giorni dopo una gara di Champions League ti toglie energie mentali. Non credo ci sia un giocatore imprendibile nel nostro gioco, ma serve attenzione in ogni giocata”.

Oppure seguimi su Twitch

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro