Porto-Milan, le possibili scelte di Pioli per domani

Porto-Milan, le possibili scelte di Pioli per domani

Dopo l’incredibile vittoria in rimonta contro il Verona di sabato sera, per il Milan è già tempo di Champions League. La vittoria per 3-2 nell’ultimo turno di campionato ha permesso alla squadra di Pioli di ottenere il record di punti dopo otto giornate e di tenere il passo del Napoli, ma ora è arrivato però il momento di cambiare marcia anche in Champions League. Domani sera c’è PortoMilan, e per mantenere vive le speranze di qualificazione i rossoneri avranno a disposizione un unico risultato, la vittoria.

Porto-Milan, la formazione di Pioli

In vista del fondamentale impegno di domani sera, Pioli dovrà fare a meno, ovviamente, di Maignan, a cui vanno ad aggiungersi le assenze pesantissime di Theo Hernandez e Brahim Diaz, che a causa della positività al covid hanno già dovuto saltare la partita di sabato contro il Verona. In porta ci sarà ancora Tatarusanu, e con l’assenza di Hernandez è pronto a scalare a sinistra Calabria, con Kalulu titolare a destra. In mezzo, a fare coppia con Tomori, ci sarà di nuovo Kjær, rimasto a riposo contro il Verona. A centrocampo, con Kessié squalificato a causa del rosso rimediato contro l’Atletico Madrid, ci saranno Tonali e Bennacer, mentre il sostituto di Diaz sarà Krunic, autore di una buona prestazione sabato sera. I due esterni a completare il tridente alle spalle dell’unica punta Giroud saranno Saelemaekers e Leao, ancora una volta tra i migliori anche contro il Verona, mentre Rebic non verrà convocato a causa del fastidio accusato nell’ultima partita. In panchina invece Ibrahimovic.

Queste le probabili formazioni di PortoMilan in programma domani sera alle 21:00:

Porto (4-2-3-1): Diogo Costa; Corona, Cardoso, Marcano, Zaidu; Uribe, S. Oliveira; Otavio, T. Martinez, Luis Diaz; Taremi. Allenatore: Conceição

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Kjaer, Tomori, Calabria; Tonali, Bennacer; Saelemaekers, Krunic, Leao; Giroud. Allenatore: Pioli

Oppure seguimi su Twitch

Francesco Basso