Milan-Liverpool, Ibra a caccia di un gol storico

Milan-Liverpool, Ibra a caccia di un gol storico

Zlatan Ibrahimovic è pronto a tornare in Champions con il suo Milan. Domani c’è MilanLiverpool, esordio nei gironi di Champions League che costituirà un’occasione speciale sia per la squadra rossonera che per il fuoriclasse svedese. Sette gli anni di assenza del Milan dalla massima competizione europea, cinque on pratica quelli di Ibrahimovic, in gol per l’ultima volta in questo torneo il 6 aprile 2016 in occasione di un 2-2 tra PSG e Manchester City. Dopo quella stagione, Ibra riassaporerà l’atmosfera della Champions con un’unica presenza, in maglia Manchester United, nella stagione 2017-2018. Nella difficilissima trasferta di Anfield di domani, Ibra punterà quindi ad aggiornare fin da subito il suo score nella competizione, andando a caccia di un gol che gli permetterebbe di raggiungere due prestigiosi traguardi.

Milan-Liverpool, Ibra per il gol più anziano della Champions

Ibrahimovic è tornato, e nella sfida dell’altro ieri contro la Lazio ha subito lasciato il segno, siglando il gol del 2-0 sette minuti dopo il suo ingresso in campo. Un gol, quello contro i biancocelesti, che ha permesso allo svedese, 40 anni il prossimo 3 ottobre, di diventare il marcatore straniero più anziano della storia della Serie A, record che apparteneva a Bruno Alves, e il quinto in generale dietro solo a Costacurta, Piola, Vierchowod, e Totti.

Ora Ibra avrà l’occasione, in questi gironi di Champions, di stabilire un altro record di longevità. Un gol già domani nella sfida contro il Liverpool permetterebbe infatti allo svedese di diventare il marcatore più anziano di sempre nella storia della Champions League, record che appartiene attualmente a Francesco Totti, in gol con la sua Roma contro il CSKA Mosca a 38 anni e 59 giorni. In più, Ibrahimovic va a caccia anche del suo gol numero 50 nella massima competizione europea per club, avendo segnato 7 gol con l’Ajax, 3 con la Juventus, 6 con l’Inter, 4 con il Barcellona, 20 con il PSG, e 9 nella sua prima esperienza milanista. Domani sera, il leader rossonero, con molta probabilità, potrà andare alla ricerca di questo gol già a partire dal primo minuto: dopo la mezz’ora contro la Lazio e con Giroud inizialmente in panchina dopo l’assenza causa positività al covid, Pioli sembra infatti intenzionato a schierare Ibrahimovic tra gli undici titolari.

Oppure seguimi su Twitch

Francesco Basso