Juric: “Belotti non rinnova. Vogliamo affrontare il Milan al massimo”

Juric: “Belotti non rinnova. Vogliamo affrontare il Milan al massimo”

Ivan Juric ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Milan – Torino.

Ecco le parole del tecnico dei granata:

“Turnover? No, faccio scelte tecniche, non pensando alla prossima ecco. Affronto il Milan al massimo, vedo chi recupera e chi no e decido”.

BELOTTI – “Gallo va bene, il suo è un ingresso graduale, è stato fuori a lungo, è entrato bene nelle ultime due partite. Futuro? Non andrà via a gennaio, non firmerà il rinnovo, a fine campionato si vede. Inutile speculare tutto, non accadrà ciò che leggo, io mi auguro faccia una grande stagione. Poi deciderà il meglio per il suo futuro, ma a gennaio non va via, fa il suo anno, mi auguro e penso benissimo“.

ANSALDI – “Nel primo gol Ansaldi si fa male ragazzi, non è Bremer che ha perso l’uomo, abbiamo preso gol per l’infortunio”

PRAET – “Dal 1′? Devo fare ancora oggi, lo devo valutare, ma deve recuperare due anni non fatti al massimo. Speriamo che non abbia più problemi fisici e che vada tutto bene. Oggi lo vedo in allenamento e poi valutiamo”.

LUKIC – “Ha doti giuste, ha un po’ di tutto. Ha fatto tutti i ruoli al Toro e non ha mai trovato continuità, ora voglio che giochi in mezzo, questa cosa è fondamentale. Lui sta crescendo, ma deve farlo ancora tanto, già è più continuo comunque”.

POBEGA – “È un giovane, ha caratteristiche da tuttocampista, fa bene la fase difensiva e ha grandissimi inserimenti come abbiamo visto. È uno che crescerà tanto quest’anno, ha voglia, impara velocemente, deve crescere tecnicamente ma sta crescendo”.

BUONGIORNO – “Per le doti che ha potrebbe giocare in fascia a sinistra se servisse, è l’unico, ma non l’abbiamo mai provato”.

BREKALO – “Sta facendo benino, non sta spaccando il mondo. È un classe 1998, è stata una grande opportunità per noi, ha ampi margini di miglioramento e va bene, siamo contenti, ma si può migliorare”.

ANCORA BELOTTI – “Cambierebbe qualcosa se giocasse Gallo dall’inizio? No. Tutti hanno due attaccanti forti, è normale che se manca uno giochi l’altro. Sono diversi, non credo che Gallo pecchi in qualcosa nella gestione della palla, ha fatto bene spalle alla porta. Lui e Sanabria sono bravi, tutti e due”.

Oppure seguimi su Twitch

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro