Milan, Kakà: “Bello rivedere i rossoneri in Champions”

Milan, Kakà: “Bello rivedere i rossoneri in Champions”

Ricardo Kakà, leggenda indimenticata del Milan e di tutti i tifosi rossoneri, ha parlato, in un’intervista rilasciata a Milan Tv, della squadra rossonera, concentrandosi soprattutto sulla Champions League, competizione che il brasiliano ha vinto con la maglia del Milan nella stagione 2006-2007.

Milan, le parole di Kakà

Il Milan, dopo la sconfitta di sabato sera contro la Fiorentina, è pronto a ripartire dalla trasferta di Champions League contro l’Atletico Madrid di Simeone. L’obiettivo della squadra di Pioli è quello di vincere per poter mantenere vive le residue speranze di qualificazione. Proprio di Champions League ha parlato, ai microfoni di Milan Tv, Ricardo Kakà: “Le partite di Champions League erano speciali, c’era un’atmosfera incredibile“. Il brasiliano ricorda le sue partite in Champions League con la maglia del Milan, parlando ovviamente anche della coppa vinta nel 2007: “Il gol contro il Bruges? Ricordo bene quel gol, con il cross di Cafù e il mio tiro al volo. Dopo il mio primo gol in assoluto con il Milan nel derby quello fu il mio primo gol in Champions League“. Sulle due finali di Champions League contro il Liverpool nel 2005 e nel 2007: “La finale del 2005 è stata tra le più belle della storia della Champions League. Purtroppo l’abbiamo persa. Per me è stata molto dura perché non sapevo quando avrei potuto rigiocare una finale di Champions. Poi però per fortuna è arrivata Atene. Il 2007 è stato l’anno più bello della mia carriera. Dopo la partenza nel 2006 di Shevchenko sono diventato una seconda punta e ho vinto anche il titolo di capocannoniere di quella Champions League. La semifinale contro il Manchester United fu speciale, in finale invece avevamo il timore che si potesse ripetere quanto visto nel 2005, ma alla fine per fortuna è andata bene“.

Kakà si concentra poi sul Milan attuale: “Era molto brutto non vedere il Milan in Champions League. Ora però il club sta tornando ad essere protagonista sia in Italia che in Europa, è bellissimo vederlo di nuovo in questa competizione. I giocatori che ci sono ora in squadra mi piacciono molto. L’esperienza europea di quest’anno potrà essere utile per tutti loro. La speranza è che la squadra possa giocare in Champions League anche l’anno prossimo. Ibrahimovic? Vedere giocare ancora campioni come lui è un grande piacere“. Chiusura su cosa significhi per lui la maglia del Milan: “Indossare la maglia del Milan per me sarà sempre speciale. È una sensazione unica, sia quando la metto per giocare che quando la indosso in casa“.

Oppure seguimi su Twitch

Francesco Basso