Milan, è arrivata l’ora di Ibrahimovic

Milan, è arrivata l’ora di Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic è pronto al rientro. Con la ripresa del campionato e in vista dell’importante sfida di domani pomeriggio contro la Lazio di Maurizio Sarri, a 6 punti dopo due giornate come i rossoneri, la notizia più importante per Stefano Pioli è questa. Il totem svedese, assente dai campi di gioco dal 9 maggio scorso, giorno della vittoria del Milan per 3-0 sul campo della Juventus, è pronto a caricarsi di nuovo sulle spalle i rossoneri.

Milan-Lazio, Ibra titolare oppure no?

In vista del trittico LazioLiverpoolJuventus, che anche se a inizio stagione potrà già dire tantissimo sulle ambizioni e sui possibili obiettivi stagionali del Milan, Pioli, dopo la buona notizia della negatività di Olivier Giroud, potrà contare finalmente anche su Zlatan Ibrahimovic. Dopo le assenze forzate nelle prime due gare del campionato contro Sampdoria e Cagliari, lo svedese è pronto a guidare i compagni di squadra nei primi match importanti della stagione. Il dubbio principale di Pioli, per quanto riguarda la formazione da schierare domani dal primo minuto contro i biancocelesti, consiste se nello schierare titolare oppure no lo svedese, soprattutto considerando il fatto che tre giorni dopo il Milan dovrà andare ad Anfield per l’esordio nei gironi di Champions League contro il Liverpool.

L’ipotesi iniziale, in vista della partita di domani e anche a causa dell’assenza di Giroud, era quella di far partire Ibrahimovic titolare e di farlo giocare al massimo per un’ora, ma non è da escludere che Pioli possa alla fine decidere di schierare lo svedese solo a partita in corso, affidandosi dal primo minuto ad Ante Rebic con Leao schierato sulla sinistra. In ogni caso, Ibra è ormai a disposizione di Pioli e pronto più che mai a guidare di nuovo i propri compagni. In vista di una settimana di fuoco, una notizia importantissima per tutto l’ambiente Milan.

Oppure seguimi su Twitch

Francesco Basso