Magic Mike: determinazione, disciplina e lavoro

Magic Mike: determinazione, disciplina e lavoro

Il gol decisivo lo segna Leão, ma la firma sulla vittoria le mette Mike Maignan: minuto 76, con un riflesso da campione su Cabral, respinge il colpo di testa del giocatore viola. Intervento strepitoso che spedisce il Milan in Paradiso.

Il portiere francese, pressoché inoperoso, trova il modo per rivelarsi decisivo nel momento giusto. Come un gol, come sanno fare i grandi portieri d’altronde. In stagione Mike ha disputato 29 partite in questa Serie A, mantenendo la porta inviolata in 15 partite, più del 50%.

Nel pomeriggio di San Siro sono 50 i palloni giocati dal francese, con 7 passaggi positivi e anche un duello aereo vinto, di testa in uscita dalla propria area. Un’altra prestazione da protagonista.

Un 2022 da incorniciare per il portierone rossonero. In campionato Magic Mike ha subito solo 1 rete (Lazio) in 10 partite. Ha mantenuto la porta inviolata per ben 900 minuti. Nessun portiere ha fatto meglio in Italia. Il fattore Mike è ormai una costante. Arrivato da brutto anatroccolo si è rivelato un cigno. Un vero top Player.

Nel processo di crescita del portierone rossonero merita una menzione speciale Nelson Dida, sicuro protagonista dell’evoluzione di Maignan. In tutto questo bisogna ricordare, anche  l’ottimo lavoro del duo Massara-Maldini che, da quando sono arrivati in rossonero, hanno ribaltato l’inerzia di un club in disarmo.

Magic non si regala spesso pubblicamente: è un calciatore di poche parole che bada molto alla costanza. Poche parole, ma buone. Questo il messaggio del portiere francese dopo la super parata di Milan-Fiorentina: “Determinazione, Disciplina e Lavoro”.

Insomma, a crederci non sono solo i tifosi, ma anche i calciatori. Il Milan è pronto, i tifosi pure. Mancano tre partite per realizzare quello che, poco più di due anni fa, sarebbe stato irrealizzabile.

Magic Mike la consapevolezza che, dopo Istanbul c’è sempre un Atene!

Oppure seguimi su Twitch

Giuseppe Pintus