Sassuolo-Milan, l’ultimo ballo

Sassuolo-Milan, l’ultimo ballo

Sassuolo-Milan sarà la partita decisiva per lo Scudetto 2021-2022. Molti danno il risultato per scontato, chi segue i neroverdi da tutta la stagione e, soprattutto, chi ha assistito alla partita d’andata tra le due squadre sa che non è così.

I numeri di Sassuolo-Milan

La rosa magistralmente diretta da Dionisi si è resa protagonista di un campionato molto particolare. Il Sassuolo occupa l’undicesima posizione con 50 punti, gli stessi dell’Hellas Verona. Ha segnato 64 reti (solo due in meno dei rossoneri) e ne ha subite 63. Non è praticamente mai stato in lotta per qualificarsi ad una competizione europea, perdendo di vista le prime sette posizioni nelle prime giornate e ondeggiando tra il nono e il dodicesimo posto per il resto dell’anno. Un campionato tranquillo, insomma, senza timori e senza importanti ambizioni. Forse è proprio questa mancanza di pressione ad aver determinato la grande annata del reparto offensivo emiliano, lodato da Carnevali in questi giorni. Sugli scudi ci sono Scamacca (16 gol), Berardi (15), Raspadori (10) e Traorè (7). Il miglior marcatore della stagione rossonera è Leao, fermo a quota 11.

L’ammazzagrandi

Nel ruolino di marcia del Sassuolo spiccano le grandi prestazioni contro le prime della classe. Vittoria con la Juventus, con l’Inter, con l’Atalanta, con la Fiorentina, con la Lazio. Senza dimenticare il pesante 3-1 rifilatoci a San Siro, in una delle peggiori prestazioni offerte dalla squadra di Pioli quest’anno. Una vera e propria “ammazzagrandi”, quindi, pronta a tenderci un’altra trappola.
Per assicurarsi il meritato trionfo saranno necessarie la stessa concentrazione e la stessa cattiveria viste nell’ultimo mese. Sassuolo-Milan, manca poco.

Oppure seguimi su Twitch
Andrea Roderi

Andrea Roderi