Riscatti Milan, Meité non ammesso. Anche un altro giocatore non dovrebbe restare

Riscatti Milan, Meité non ammesso. Anche un altro giocatore non dovrebbe restare

In casa Milan tiene banco la questione riscatti. Rimane un punto fermo la non permanenza di Meitè in rossonero. A rischio pure un altro giocatore.

Ormai sembra sicuro. Il Milan non avrebbe alcuna intenzione di riscattare Meité. Il club lo aveva preso a gennaio dal Torino con la formula del prestito oneroso a 500mila euro con un diritto di riscatto fissato a 8,5 milioni di euro. Fino a oggi le sue prestazioni non hanno convinto; quindi un suo ritorno con la maglia granata è assai molto probabile.

Il centrocampista francese ha totalizzato in rossonero appena 5 presenze in Serie A, una in Coppa Italia e una in Europa League. Una breve esperienza da dimenticare.

I riscatti dubbi in casa Milan non finiscono qui. Forse la prossima stagione potremmo non vedere più sotto la guida di Pioli un altro giocatore, e non uno qualsiasi.

Stiamo parlando di Mandzukic. Gli infortuni hanno ridimensionato il suo stato di forma. Maldini e Massara molto probabilmente non si avvaleranno della clausola di rinnovo che pende dal contratto dell’ex bianconero, in scadenza il prossimo 30 giugno. Le condizioni poste al momento dell’acquisto a gennaio non si sono verificate. In caso contrario ci sarebbe stato il rinnovo automatico.

Tutto dipende da cosa combinerà il giocatore nelle ultime partite di questo campionato. Solo così la società potrebbe cambiare idea.

Il tempo corre. Il club vuole costruire una rosa competitiva in Champions League.

Leggi anche:

Calhanoglu, ora il rinnovo è in stallo: Juve alla finestra

Pedullà: “Hysaj vicino al Milan”

Oppure seguimi su Twitch
Paolo Borrelli

Paolo Borrelli