Rinnovo Donnarumma: sono due i nodi da sciogliere

Rinnovo Donnarumma: sono due i nodi da sciogliere

Con la sessione di mercato invernale appena conclusa, il Milan ora dovrà pensare ai rinnovi. Uno su tutti, quello del portiere Gianluigi Donnarumma, il cui contratto è in scadenza il 30 giugno del 2021.

I nodi da sciogliere, per il momento sono due: il primo è l’ingaggio del giocatore.

Gigio percepisce 6 milioni di euro netti a stagione, ovvero il secondo stipendio più alto nella rosa rossonera, secondo solo a quello di Zlatan Ibrahimovic (7 milioni). La proposta del club è quella di aumentare la cifra a 7,5 milioni, ma l’agente del portiere, Mino Raiola, ne avrebbe chiesti 10.

Il secondo nodo, invece, riguarderebbe un’altra pretesa dell’agente italo-olandese: l’inserimento di una clausola rescissoria all’interno del contratto di Donnarumma. Il Milan, si è dimostrato più volte contrario ad accontentare una richiesta di questo tipo.

In tutto ciò, è certa la volontà del giocatore di vestire la maglia rossonera ancora lungo. Più volte infatti, ha affermato di voler legare il proprio futuro al Milan, vincendo più trofei possibile. Possiamo dire quindi, che per il rinnovo di Donnarumma è ormai una questione di tempo.

Oppure seguimi su Twitch
Simone Girotti

Simone Girotti