Pioli sperimenta nuovi moduli: Ibra-Mandzukic per il futuro?

Pioli sperimenta nuovi moduli: Ibra-Mandzukic per il futuro?

Stefano Pioli sperimenta nuovi moduli a Milanello. Il 4-2-3-1 ha finora dato grandi garanzie e soddisfazioni ai rossoneri, ma con l’arrivo di Mario Mandzukic Pioli potrebbe cambiare qualcosa per dare più spazio alla punta croata. Nell’ultima settimana infatti, tra le mura di Milanello, il tecnico ha sperimentato un classico 4-4-2 e un 4-3-1-2.

Milan, Pioli sperimenta nuovi moduli:

La prima opzione alternativa prova dal tecnico rossonero, è un 4-4-2. Modulo con il quale poco più di un anno fa, aveva iniziato la sua avventura a Milano. In questo caso la squadra si discosterebbe poco dal 4-2-3-1 attuale. Ma potrebbe essere una buona alternativa in caso Calhanoglu non dovesse essere a disposizione, con l’eliminazione del trequartista a favore di due punte di peso come Ibra e Mandzukic. Anche se i tre potrebbero giocare insieme. La seconda opzione varata da Pioli negli ultimi giorni infatti, è un 4-3-1-2 con il turno a sostegno delle due punte. Modulo che consentirebbe di trovare spazio anche al trio Tonali-Kessie-Bennacer. In questo caso a farne le spese saranno tutti gli esterni o presunti tali: quindi i vari Saelemaekers, Leao, Diaz, Castillejo… Due possibilità che permetterebbero alla coppia Ibra-Mandzukic di calcare il campo nello stesso momento, e che potrebbero essere utili dall’inizio, ma anche e soprattutto a partita in corso. Per provare a cambiare le sorti di partite bloccate.

leggi anche: Hauge escluso dalla lista Europa League: i motivi della scelta

collaboriamo: PassioneMilan è lieta di annunciare la collaborazione con il gruppo A.C MILAN 1899 (clicca per scoprire di più)

Oppure seguimi su Twitch
Matteo Ponciroli

Matteo Ponciroli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.