Milan-Torino, la moviola: Valeri bene, un rosso per panchina

Milan-Torino, la moviola: Valeri bene, un rosso per panchina

Moviola povera di polemiche quella tra Milan e Torino. Valeri ha amministrato bene la partita, e la gestione dei cartellini. Il Milan ha chiesto in più occasioni che gli venisse concesso un calcio di rigore, ma il direttore ha sempre valutato bene le situazioni.

Milan-Torino, la moviola:

24′- Contatto in area tra Segre e Brahim Diaz. L’ex Real Madrid chiede il penalty, ma Valeri è vicino e valuta troppo leggero il contatto tra i due per aggiudicare la massima punizione.

48′- È sempre Brahim Diaz a portare scompiglio in area con la sua rapidità. Questa volta lo spagnolo prova a chiudere un triangolo nello stretto con Tonali, ma il suo passaggio di ritorno è intercettato da un intervento di N’Koulou. Secondo Diaz il granata avrebbe colpito il pallone con il braccio, ma anche questa volta Valeri vede bene e lascia correre.

70′- Altro rigore chiesto dai rossoneri. Questa volta è Leao a sfruttare un errore di Milinkovic-Savic, per provare a involarsi libero verso la porta sguarnita. Tra i due c’è un piccolo contatto, ma Valeri giudica tutto regolare.

70′- Da quest’ultima occasione, nascono molte proteste. In particolare quella di Gigio Donnarumma, seduto in panchina, che viene allontanato dal campo. E sarà costretto a saltare il prossimo turno. Stessa cosa che succede al 112′ sulla panchina granata. Con Verdi espulso per qualche parola di troppo.

88′- Sul finale invece è la squadra di Giampaolo a chiedere un calcio di rigore. Ma l’intervento di Kalulu su Gojak è perfetto e più che regolare.

leggi anche: Milan-Torino, il resoconto della partita

leggi anche: Milan-Torino, l’analisi tattica

Oppure seguimi su Twitch
Matteo Ponciroli

Matteo Ponciroli