Milan, la stanchezza inizia a farsi sentire. L’Europa League è un peso?

Milan, la stanchezza inizia a farsi sentire. L’Europa League è un peso?

Le ultime partite giocate dal Milan ci dicono che i rossoneri cominciano ad avvertire un po’ di stanchezza. Quanto pesa l’Europa League sulla condizione fisica e mentale degli uomini di Pioli?

Spezia-Milan 2-0, Stella Rossa-Milan 2-2, Milan-Inter 0-3, Milan-Stella Rossa 1-1. Sono queste le ultime partite che i rossoneri hanno giocato conecutivamente tra campionato ed Europa League.

Quattro partite senza vittoria è un dato da non sottovalutare. Sono i numeri di un Milan che inizia a sentire un po’ di stanchezza.

C’è di buono che Pioli e i suoi hanno passato il turno in coppa, ma anche nella partita di ieri sera la squadra ha patito durante tutti i 90 minuti.

In campionato il Milan è al secondo posto, quindi per adesso non certamente escluso dalla lotta scudetto. Senza dubbio il primato perduto è sintomo di un’interruzione di quell’incredibile percorso che è cominciato dall’inizio della pandemia.

Dopo aver superato il turno di Europa League, l’impegno nel torneo potrebbe alla lunga causare un dispendio di energie?
Sarebbe un peccato, visto che questa potrebbe essere la stagione buona per portarsi a casa l’unico trofeo internazionale che manca in bacheca.

Non si dovrebbe correre il prima possibile ai ripari sul fronte calciomercato, pensando già al riscatto di qualche giocatore?

Leggi anche:

Europa League, il sorteggio non sorride al Milan: lo stato di forma dello United

Casa Milan, ecco il nuovo proprietario

Kjaer: “Dobbiamo reagire, ma capitano periodi così. United? Meglio giocare contro i più forti”

Milan, senti Douglas Costa: “Mi piacerebbe tornare in Italia”

Oppure seguimi su Twitch
Paolo Borrelli

Paolo Borrelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.