Hauge salva il Milan: con la Sampdoria finisce 1-1

Hauge salva il Milan: con la Sampdoria finisce 1-1

Mezzo passo falso del Milan. I rossoneri giocano una partita sottotono e si salvano dalla sconfitta solo nel finale grazie al neo entrato Hauge.

Parte forte la Sampdoria con Gabbiadini che, nei primi minuti, impegna subito Donnarumma. Il Milan non si scuote e gli ospiti sono ancora pericolosi al 22′ con il destro debole di Augello dall’interno dell’area. Al 23′ grande azione dei blucerchiati con Gabbiadini che libera Damsgaard davanti al portitere: provvidenziale Theo Hernandez che anticipa il danese e salva tutto. Al 24′ miracolo di Donnarumma sul colpo di testa di Thorsby, che raccoglie una punizione laterale di Candreva dalla destra. La fotografia del primo tempo del Milan sono i due calci di punizione calciati sulla barriera da Ibrahimovic e Calhanoglu, rispettivamente al 30′ e al 34′. Al 43′ contatto sospetto in area tra Ibrahimovic e Augello, Piccinini lascia correre. La prima frazione si chiude con l’ammonizione di Saelemakers.

Nella ripresa Pioli inserisce subito Kalulu per Saelemaekers ma il copione non cambia e la Samp passa in vantaggio al 57′: retropassaggio sciagurato di Theo Hernandez, Quagliarella intercetta e beffa Donnarumma con un pallonetto morbido. Al 59′ gli ospiti rimangono in 10 per effetto dell’espulsione di Adrien Silva. Il Milan a questo punto tenta il tutto per tutto, Pioli inserisce Rebic e Tonali per Krunic e Bennacer. Proprio Rebic ci prova al 66′ con un tiro dal limite che finisce alto. Al 67′ Quagliarella prova a bissare il bel goal del 57′ ma questa volta la sua conclusione finisce fuori. Pioli inserisce anche Hauge al 74′ per tentare l’assalto finale. Al 76′ ci prova Calhanoglu, ma il tiro viene deviato e finisce al lato. All’83’ ci prova ancora Rebic con una deviazione sottomisura, Colley evita che il pallone finisca in rete. Ranieri inserisce Keita nel finale al posto di uno stremato Quagliarella. Gli sforzi rossoneri vengono premiati all’87’: Kessiè apre per Hauge che rientra e calcia col destro a giro trovando l’angolino. Il Milan a questo punto ci crede, all’88’ gran destro dal limite di Calhanoglu respinto da un grande Audero. Al 93′ grande imbucata di Ibrahimovic per Kessiè, l’ivoriano va a botta sicura ma la deviazione di Berezinsky manda la palla incredibilmente sul palo. Questa è l’ultima occasione della gara, che termina al 95′.

Un pareggio che fa sfumare, quasi definitivamente, i sogni scudetto dei rossoneri. Ora l’Inter è a +5 (con due partite in meno) e le inseguitrici possono avvicinarsi.

Oppure seguimi su Twitch
Fabrizio Febi

Fabrizio Febi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.