Milan, il punto sui rinnovi: Ibra ok, Calha in stallo, Donnarumma distante. Dubbi sul futuro di Romagnoli

Milan, il punto sui rinnovi: Ibra ok, Calha in stallo,  Donnarumma distante. Dubbi sul futuro di Romagnoli

Il fronte rinnovi è sempre caldo in casa Milan. Ad attirare le maggiori attenzioni o ansie, sono i soliti noti in scadenza a giungo: Donnarumma, Calhanoglu e Ibra. Ma attenzione anche alle scadenze 2022.


Milan, il punto sui rinnovi: Ibra, Calha e Donnarumma…


Ibra- in campo o fuori, l’unica certezza per il Milan si chiama Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese infatti negli ultimi giorni ha trovato un accordo per allungare di un ulteriore anno la sua seconda vita rossonera. Guadagnando i 7 milioni attuali, con una minor parte fissa e maggiori bonus (facilmente raggiungibili).


Calhanoglu- Qui le cose cominciano a intricarsi, o meglio, si sono annodate ormai da mesi e nessuno finora è stato in grado di scioglierle. La situazione è sempre la stessa dallo scorso inverno: la domanda è di 5 l’offerta di 4. Il braccio di ferro è forte, e per arrivare ad un accordo qualcuno dovrà mollare la presa.


Donnarumma- La mission impossible della dirigenza rossonera. Perchè se con il turco le cose inizavano a complicarsi, con Donnarumma siamo nel bel mezzo delle difficoltà. Raiola chiede un contratto breve, con ingaggio elevatissimo, 10-12 milioni all’anno. Il Milan vuole blindare la propria porta, con un contratto di 4-5 anni, che non superi il tetto massimo di 8 milioni. Durata, consistenza, idee per il presente e per il futuro, non c’è assolutamente su cui le parti siano anche lontanamente in accordo. Su cosa può puntare il Milan? La volontà di Gigio di rimanere a Milano, la permanenza di Ibra che può invogliare anche i compagni a seguirlo, la qualificazione, e forse, sull’assenza di vere e proprie offerte migliori per il numero uno italiano.

Romagnoli, futuro in bilico:


Una volta sistemati i primi tre, gli sguardi di Maldini e Massara, dovranno necessariamente andare sui contratti di Kessie e Romagnoli. In scadenza nel 2022. Perchè tra un anno non si ripeta la medesima storia attuale. Ma come scrive Calciomercato.com: “Se per Franck la dirigenza rossonera è al lavoro, non ci sono stati fin qui grandi movimenti per quanto riguarda il capitano, Alessio Romagnoli”. Indecisione che va di pari passo con quelle che l’ex Roma in questa stagione, ha mostrato spesso e volentieri in campo.

leggi anche: Milan, idea Pessina per giugno con uno sconto…

Matteo Ponciroli

Matteo Ponciroli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *