Milan, Pioli a cuore aperto tra vita privata e campo

Milan, Pioli a cuore aperto tra vita privata e campo

L’allenatore rossonero Stefano Pioli è stato protagonista di un’intervista sul canale YouTube del Milan. Tantissimi i temi affrontati dal tecnico, in quella che è stata una vera e propria intervista a cuore aperto, dalla propria carriera fino alla vita privata.

L’intervista di Stefano Pioli

In giorni caldissimi per quanto riguarda il calciomercato, Stefano Pioli si è voluto raccontare in un’intervista concessa al canale YouTube del Milan. Il tecnico è partito dal suo rapporto con la città di Milano e da quella che è la sua vacanza ideale: “Milano è bella, all’avanguardia. Mi piace camminare in centro, mi trovo molto bene. Amo sia mare che montagna. Però non amo stare in spiaggia, fermo al sole. Farei quindici giorni al mare e quindici in montagna. Mi piace rilassarmi e andare in bicicletta“. Altro tema molto importante è quello della famiglia, col tecnico che parla del suo rapporto con i genitori e con il nipote: “Mio padre mi ha trasmesso grandi valori e la passione per il calcio. Faceva due lavori e non ci ha mai fatto mancare niente. L’educazione e il rispetto me li ha inculcati lui. Mia madre, invece, è molto più severa. Difficile gestirla quando guarda le partite, è vulcanica, ma anche rispettosa. Capisce quando ci sono dei momenti in cui sono in difficoltà, però poi le cose te le dice comunque. Carlotta mi ha fatto diventare nonno di Vittorio. Ed a settembre nascerà un altro maschietto. Essere nonni ti dà una consapevolezza diversa. Mia figlia è tosta, ma io da nonno lo vizio e lo spupazzo. Ora comincia a parlare, ha già toccato il pallone, ma è più nel momento macchinina. Però quando guarda le partite si diverte. Ha imparato il nome di Kessié e presto ci sarà l’incontro dal vivo. Gli ho regalato il completino di Franck della sua taglia”. Non manca poi un accenno alla moglie Barbara: “Io e lei stiamo insieme da quando abbiamo 16 anni. Credo sia stata la persona che mi ha aiutato a crescere e migliorare. Non è facile essere la moglie di un professionista che si porta a casa le preoccupazioni, i pensieri ed il lavoro. Ha sempre avuto l’intelligenza di capire quando e come intervenire. Quel ti amo in telecamera dopo la Champions conquistata a Bergamo è molto importante. Tra i due sono stato io ad insistere un po’ di più. L’amore può aiutare anche a vincere. L’equilibrio interno, la serenità, ti porta a dare tutto quello che hai e anche di più“.

Non manca ovviamente il tema sport: “La mia grande passione è il ciclismo. Uno sport molto competitivo. Mi piace tantissimo e lo seguo. Vado con amici con cui non c’è competizione. Spesso vado da solo, mi rilasso. Dopo il calcio e il ciclismo mi piace molto il tennis. Ho seguito le imprese recenti dei nostri italiani, da Sonego a Musetti fino a Berrettini“. Chiusura infine su Gazidis: “Sono rimasto impressionato dalla sua serenità. La sua forza, la sua determinazione saranno anche la nostra. Lui è convinto di vincere la battaglia, siamo una famiglia e lo sa che noi stiamo pensando a lui. Giochiamo per lui e siamo tutti convinti che ne uscirà. Forza Ivan!

Oppure seguimi su Twitch
Francesco Basso

Francesco Basso