Milan – Napoli 0-1, le pagelle: Leao, il peggiore. Rebic, che follia!

Milan – Napoli 0-1, le pagelle: Leao, il peggiore. Rebic, che follia!

Il Milan perde anche contro il Napoli (0-1), l’ennesima sconfitta dei rossoneri contro una big a San Siro, ma vediamo le pagelle degli uomini di Pioli:

Donnarumma 6,5 – Non ha colpe sul gol di Politano e tiene a galla il Milan con una parata su Fabian Ruiz.

Dalot 5 – L’assenza di Calabria questa volta si è sentita, il terzino del Milan non replica la bella prestazione di Verona, dove era andato anche in gol. Da un suo pallone perso nasce il gol del Napoli ed è spesso impreciso nelle due fasi.

Gabbia 6 – Torna in campo dopo troppo tempo ma la sua partita è di personalità.

Tomori 6,5 – Altra importante prestazione per il difensore ex Chelsea, sia nel primo che nel secondo tempo. Ennesima conferma che di lui si ci può fidare.

Theo 6 – In ritardo sul gol del Napoli, ma perché era proiettato in fase offensiva dove è sempre impeccabile.

Tonali 6 – Il talento del Brescia sta crescendo, buona prova in una serata difficile per i rossoneri.

Kessié 5,5 – Non il solito Kessié, prestazione sottotono per l’ivoriano che però ha tirato la carretta fino ad ora (mezzo voto in più per quello). Sbaglia qualche pallone e si fa beffare sulla ripartenza azzurra che porta al vantaggio di Politano. La stanchezza si fa sentire (dal 67′ Meité 5,5 – Entra per dare energia ma la sua partita è senza acuti).

Castillejo 5 – Tocca tanti palloni ma non è mai decisivo. Partecipa con Dalot alla perdita del pallone che porta al gol del Napoli (dal 60′ Saelemaekers 6 – Fa più lui in 30 minuti che Castillejo in un’ora).

Calhanoglu 5 – Non è in forma e si vede, ma una domanda sorge spontanea, non era meglio inserirlo a partita in corso in un match così importante? (dal 60′ Brahim Diaz 6 – Porta velocità e imprevedibilità alla manovra, fino a quel momento piatta e con pochi sbocchi).

Krunic 5,5 – Partita senza infamia e senza lode in un ruolo che forse non è prettamente il suo. (dal 60′ Rebic 5 – Entra bene in partita. Poi all’inizio del recupero dice qualcosa di troppo all’arbitro e si fa espellere nel momento di maggior pressione dei suoi, una vera e propria follia, visto anche il momento di emergenza in attacco)

Leao 4,5 – Forse quello di prima punta non è il suo ruolo, ma dovrebbe essere più cattivo sotto porta, il gol sbagliato a metà ripresa è la sintesi della sua partita. (dal 79′ Hauge sv)

Oppure seguimi su Twitch
Luigi Mazziotti

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.