Milan, Ibra: troppi errori dal dischetto. Ma c’è Kessie

Milan, Ibra: troppi errori dal dischetto. Ma c’è Kessie

Sarà l’età, sarà la bravura del portiere ma il rapporto tra Ibra e i goal su rigore non sembra ancora aver portato i frutti che il Milan si aspettava. Ma tanto c’è Kessie che è uno specialista.

Ieri il Milan ha sbancato il dall’Ara di rigore, soffrendo non poco contro un arrembante Bologna. Solo un perfetto Donnarumma non ha consentito il pareggio bolognese. Nella vittoria milanista c’è però la macchia legata al rigore di Ibra. Lo svedese non è riuscito ad angolare il tiro e Skorupski ha intuito. Sulla ribattuta per fortuna del Milan, Rebic ha segnato l’1-0 al 26′.

Quando la partita si fa complicata, la massima punizione può essere decisiva. E ieri Frank Kessie in un momento chiave del match non ha sbagliato. Freddo come sempre, anche se con qualche brivido ha infilato Skorupski centralmente. Su 14 rigori concessi al Milan, Kessie su 7 rigori calciati ha segnato 6 volte, Ibra su 6 solo 3 volte, Calhanoglu in una sola occasione in cui non c’erano Ibra e Kessiè, ha segnato.

Appare chiaro che il rigorista che dà più garanzie è Kessie quasi sempre infallibile. Se la partita deve essere decisa di rigore, il Milan ha uno specialista. E nell’economia di un campionato questo conta molto.

Andrea Giacobbe

Andrea Giacobbe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.