Milan – Juve 1-3: Chiesa surclassa il Diavolo, primo ko per Pioli ma non è tutto da buttare

Milan – Juve 1-3: Chiesa surclassa il Diavolo, primo ko per Pioli ma non è tutto da buttare

La Juventus batte 3-1 al Milan con una doppietta di Chiesa a San Siro. Primo ko stagionale in campionato per i rossoneri che però non perdono la testa della classifica.

La Partita

La Juve parte forte e va in vantaggio al 18′. Uno due tra Chiesa e Dybala, tacco dell’argentino per l’ex viola che batte Donnarumma in diagonale.

Troppo molle la marcatura di Theo Hernandez, oggi autore della peggior partita stagionale. Il Milan non molla e pareggia al 41′ con Calabria, bravo a sfruttare un’assist di Leao.

Quando i rossoneri sembravano tenere bene il campo, è ancora Chiesa ad inventarsi il gol. Al 62′ l’esterno italiano batte Donnarumma con il sinistro, ancora una volta però la marcatura di Theo è soft.

Chiude la partita al 76′ Mckennie, bravo a sfruttare una discesa di Kulusevski.

Theo giornata no

L’ex Real Madrid ha straordinarie qualità offensive, ma soffre quando la propria squadra ha un baricentro basso e viene puntato nella propria trequarti.

In quelle situazioni, Chiesa ha fatto la differenza: quando la Juve ha adottato un baricentro alto e ha consentito al proprio esterno di ingaggiare duelli individuali contro Theo, l’ex Fiorentina ha seminato il panico. Ha inoltre dialogato molto bene con Dybala, che con i suoi movimenti portava spesso Romagnoli fuori posizione. In tal modo, si creavano i varchi che Chiesa andava ad attaccare. Juve forte ma marcata male.

Milan, non è tutto da buttare

Il Milan trova la prima sconfitta stagionale ma non è tutto da buttare. Tante le attenuanti per la squadra di Pioli. Le tante assenze, ben 7, si sono sentite. Vero è che non è mai bello trovare alibi ma un Milan senza centrocampisti di ruolo (Kessiè a parte) ha tenuto testa ad una squadra che da 9 anni domina il campionato.

Milan – Juve ha detto che i rossoneri possono lottare per traguardi importanti, tornerà Ibrahimovic e il calendario può aiutare. Pioli ha chiesto ambizione, la squadra vuole tornare in Champions, o forse anche di più.

Oppure seguimi su Twitch
Luigi Mazziotti

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.