Milan: Ibrahimovic c’è ma non basta

Milan: Ibrahimovic c’è ma non basta

Ibrahimovic gioca un buon derby, le occasioni del Milan arrivano grazie all’imponente presenza dello svedese in area ma il gol non è arrivato

La partita di Ibrahimovic contro l’Inter è stata molto dura per lo svedese che è comunque riuscito a creare pericoli alla difesa nerazzurra. L’unica arma del Milan per poter scardinare la fase difensiva dei cugini è stata quella di cercare Ibra con palloni alti. Fino a quando è stato in campo ha lottato, vinto duelli aerei e servito i compagni nella maniera più corretta possibile. Peccato per quel colpo di testa a inizio secondo tempo su cui Handanovic ha fatto letteralmente un miracolo parando il pallone col bicipite destro. Essenzialmente la gara è stata ben approcciata da tutta la squadra e dallo stesso Ibrahimovic che di più non avrebbe potuto fare.

La fase difensiva fatta dall’Inter con 10/11 giocatori racchiusi negli ultimi 20 metri ha reso molto complessa la fase di finalizzazione dei rossoneri che tolto Ibra non hanno più avuto la speranza di poter vincere un duello aereo. Specialmente in area di rigore il numero 11 era sempre riuscito ad anticipare Skriniar e De Vrij. La sostituzione del fenomeno svedese ha di fatto chiuso una partita tutto sommato buona per molti effettivi del Milan fino a quel momento. Un Milan che ha pagato la stanchezza dovuta alla vicinanza di impegni nell’ultimo periodo.

Leggi anche: Milan, la sconfitta nel Derby mina alcune certezze (passionemilan.it)

Oppure seguimi su Twitch
Alberto Vaccari

Alberto Vaccari