Milan, vincere a Firenze per sfrutare il ‘fattore trasferta’

Milan, vincere a Firenze per sfrutare il ‘fattore trasferta’

Il Milan a Firenze può sfruttare il ‘fattore trasferta’ per rialzare subito la testa dopo la caduta europea. L’eliminazione contro il Manchester United infatti, non è certo stata indolore, però ora i rossoneri devono riprendere al più presto il loro rullino di marcia in campionato. Perchè il piazzamento Champions è ancora tutto da difendere.

Il Milan e il ‘fattore trasferta’…


Questa sera alla 18, Ibra e compagni saranno impegnati nella Firenze di Pioli. E dalla loro avranno -oltre al probabile ritorno dello svedese in attacco- il ‘fattore trasferta’. Quest’anno infatti i rossoneri hanno dato il meglio di se lontano da San Siro. Sui 56 punti in campionato, 22 sono arrivati al Meazza, e ben 34 in trasferta. Ed anche sulle 5 sconfitte stagionali, soltanto una è arrivata all’esterno delle proprie mura, lo scorso 13 febbraio a La Spezia.


Insomma seppur nell’epoca post Covid, senza i tifosi, l’influenza degli stadi è stata ridotta al minimo sindacabile, i numeri parlano chiaro. Pioli e i suoi uomini fanno decisamente meglio lontani da Milano, e Firenze potrebbe essere la prossima terra di conquista rossonera.

leggi anche: Milan, un 2021 da horror: 5 sconfitte e 2 eliminazioni

leggi anche: Milan, al Franchi l’osservato speciale sarà Vlahovic

Oppure seguimi su Twitch
Matteo Ponciroli

Matteo Ponciroli