Theo trascina ma non basta, il Milan si rialza solo a metà: nel derby serve un’altra squadra

Theo trascina ma non basta, il Milan si rialza solo a metà: nel derby serve un’altra squadra

L’andata dei sedicesimi di Europa League, doveva essere per il Milan un buon test per rialzare al testa dopo lo Spezia, e in vista del derby. I rossoneri a Belgrado hanno di certo messo in mostra una prova completamente diversa da quella del Picco. Ma due momenti di rilassatezza sono costati molto cari.


Theo trascinatore:

La prima nota positiva per Pioli, è di certo la prestazione di Theo Hernandez. Giudicato il lieve flessione nelle ultime uscite, come già accaduto in avvio di stagione. Probabilmente le prestazioni sempre di gran lunga al di sopra della sufficienza, fanno tendere alla critica anche quando il francese gioca senza infamia ne lode. Comunque Theo a Belgrado ha preso per mano la squadra, costruendosi da solo il gol del momentaneo 2-1. Ora il terzino è pronto alla tanto attesa sfida, a tutta velocità contro Hakimi.

Milan, nel derby serve altro:

Dopo la debacle di La Spezia, ai rossoneri serviva una prova convincente per ritrovare fiducia in se stessi. Per lunghi tratti gli uomini di Pioli sono riusciti a gestire l’andamento del match a proprio piacimento. Ma in due momenti in cui la tensione si è allentata, ecco che la Stella Rossa ha trovato altrettanti gol. E anche Donnarumma ha avuto la sua buona dose di lavoro da svolgere. A Belgrado di certo Pioli, ha potuto ammirare dei passi avanti rispetto alla più brutta prestazione dell’ultimo anno, ma nel derby servirà ancora di più. Servirà il Milan perfetto, che ha macinato record su record nel post lockdown. Senza la minima sbavatura, in particolare contro un Inter sempre più in forma.

leggi anche: Stella Rossa-Milan, le pagelle

#collaboriamo: PassioneMilan è lieta di annunciare la collaborazione con il gruppo A.C MILAN 1899 (clicca per scoprire di più)

Oppure seguimi su Twitch
Matteo Ponciroli

Matteo Ponciroli