Milan non ancora campione d’Inverno: i motivi e le combinazioni

Milan non ancora campione d’Inverno: i motivi e le combinazioni

Ad una giornata alla fine del giorne di andata, il Milan non si può dire certo di essere campione d’inverno, ecco quali sono i motivi e le combinazioni per ottenere tale titolo.

Il successo sul Cagliari ha permesso ai rossoneri di mantenere la vetta della classifica con 3 lunghezze di vantaggio sull’Inter, tutto questo quando siamo arrivati alla 18esima giornata, prima dell’ultimo turno del girone di andata. Nella peggiore delle ipotesi, il Milan potrà essere raggiunta dai nerazzurri a metà campionato, questo nel caso in cui la squadra di Pioli perdesse contro l’Atalanta e quella di Conte espugnasse il campo di Udine.

Entrambe le sfide si disputeranno sabato pomeriggio alle 18, altri esiti porterebbero i rossoneri ad essere indiscutibilmente primi a metà torneo, quando si sono affrontate tutte le avversarie del campionato. Se invece dovesse accadere la peggiore delle ipotesi per i tifosi del Milan, sarebbe l’Inter campione d’inverno, nonostante lo scontro diretto perso lo scorso ottobre; la discriminante dei confronti diretti, infatti, viene considerata principale, ma solo a fine campionato, quando si saranno disputate tutte le partite, il ritorno tra le due milanesi avverrà infatti il prossimo 21 febbraio. Al momento, vale dunque la differenza reti, nella quale la squadra nerazzurra vanta un +22 rispetto al +20 dei cugini, ragion per cui, nel caso di ricongiungimento in classifica, quella di Antonio Conte si troverebbe avanti, migliorando ulteriormente quel margine. A questo punto, si attende cosa accadrà nel fine settimana, per vedere quale verdetto si avrà a metà stagione.

Oppure seguimi su Twitch
Giorgio Azzarelli

Giorgio Azzarelli