Milan-Atalanta, le pagelle dei rossoneri: Leao ed Hernandez formidabili

Milan-Atalanta, le pagelle dei rossoneri: Leao ed Hernandez formidabili

Il Milan, spinto da un San Siro sold out, piega l’Atalanta con due reti eccezionali di Leao e Theo Hernandez. A seguire le pagelle dei rossoneri.

Maignan: 6,5. Due parate fondamentali: la prima sullo 0-0 sul tiro di Muriel, la seconda nel finale su Zapata, confermando il 2-0.

Calabria: 6. Sottotono, non una delle sue prestazioni migliori: soffre tanto ma regge.

Kalulu: 7,5. Attento, preciso, non concede nulla all’avversario; da un suo recupero nasce il vantaggio firmato da Leao.

Tomori: 7,5. La coppia Tomori-Kalulu è una certezza. Respinge tutto.

Theo Hernandez: 8,5. La sua rete sancisce il 2-0. Si tratta di uno dei goal più belli di tutto il campionato: dopo 75 minuti ad alta intensità, esce dal cilindro uno sprint di 80 metri, che fa letteralmente esplodere San Siro

Tonali: 6,5. Non manca lo spirito, tuttavia è visibilmente stanco fisicamente. (dal 68′Bennacer: 6.5: È lucido nella fase di possesso e non molla per un secondo gli avversari che provano a passare nelle sue zone).

Kessie 6,5: nella sua zona l’Atalanta proprio non riesce a sfondare. Forse, pecca nella qualità dei passaggi.

Saelemaekers: 6. Il primo tiro in porta è proprio del suo destro, ma si rivela spesso impreciso, soprattutto in fase difensiva. ((Dal 54′ Messias: 7. Entra e con il suo lancio manda in gol Leao. Ancora una volta dimostra che mister Pioli può fare affidamento su di lui).

Krunic: 6,5. È fondamentale in alcune situazioni, ma in alcune sembra impreciso. È lui a rubare il pallone che consacra la rete di Theo.

Leao: 8. È il re di San Siro; con la sua rete, l’undicesima della stagione, sblocca la partita.

Giroud: 6. Non è certamente nel suo miglior momento di forma, sbaglia tanto, e non concretizza. (dal 9′ st Rebic: 6,5. Allunga gli avversari attaccando sempre la profondità).

Mister Pioli: 7,5. Parte con gli stessi 11 di Verona, non sbaglia mai una scelta dal punto di vista tattico, individuando i cambi che cambiano l’andamento della partita. È ad un passo dalla gloria.

Oppure seguimi su Twitch
Francesca Musumeci

Francesca Musumeci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.