Mandzukic: il top della forma è lontano, ma a Belgrado minuti vitali

Mandzukic: il top della forma è lontano, ma a Belgrado minuti vitali

Mario Mandzukic è ancora alla ricerca della forma migliore, il croato non è ancora al top, ma gli 82 minuti di Belgrado sono stati fondamentali.

Mandzukic veniva da un anno di inattività, ed era più che pronosticabile un avvio a rilento. E così è stato, Pioli sta centellinando il suo minutaggio per farlo tornare ad un livello di forma ottimale, senza esagerare e incappare in infortuni.

Mandzukic, sulla via della forma migliore

In questo senso gli 82 minuti contro la Stella Rossa in Europa League, sono stati vitali per Mario, che anzi al momento della sostituzione ha strappato una smorfia ironica come a dire: “Mister ne avevo ancora”.

La sua prestazione nel totale, seppur priva di conclusioni o grandi occasioni da gol, è stata buona. Tanta grinta, corsa, sacrifico. In fondo quello che si chiede a un attaccante con le sue caratteristiche. E sotto questi aspetti, materializzati con sponde per i compagni e recuperi difensivi, Mandzukic ha risposto presente.

L’ex Juve ancora non sarà al meglio della condizione, ma è sulla buona via per ritrovarla. E se Pioli gli regalerà un po’ di continuità, a breve potrebbe davvero avere un’arma letale in più nella propria fucina.

leggi anche: Stella Rossa-Milan, la moviola: serata impegnativa per Siridopoulos e sul gol del 2-2…

#collaboriamo: PassioneMilan è lieta di annunciare la collaborazione con il gruppo A.C MILAN 1899 (clicca per scoprire di più)

Oppure seguimi su Twitch
Matteo Ponciroli

Matteo Ponciroli