Maldini: “Grandi emozioni, lottiamo per aumentare fatturato. Su Kessié”

Maldini: “Grandi emozioni, lottiamo per aumentare fatturato. Su Kessié”

Paolo Maldini ha parlato a Sky a pochi istanti dal calcio d’inizio di Manchester United – Milan.

Ecco le dichiarazioni del direttore tecnico rossonero:

Sul ritorno all’Old Trafford: “L’effetto è sempre bello, non viviamo di ricordi ma quando sono così belli è piacevole riviverli”.

Sulla squadra: “I ragazzi hanno ben chiaro cos’è stato il Milan in Europa. Vedere le foto a Milanello fa capire cosa vuol dire giocare per questo club, in serate come questa si senta ancora di più questa responsabilità”.

Sul significato per il movimento: “Eravamo in sala con Ferguson, è strano vederci in Europa Leagie, sia noi sia loro. Il passato è da Champions, ma è un’occasione di crescita per noi, di conferma per loro. Abbiamo momento diversi, loro hanno un fatturato che permette di avere una sorta di sicurezza su quello che è il futuro del club, noi stiamo lottando per arrivare a quel punto lì. Il risultato sportivo è matematico rispetto a quello che è il fatturato”.

Sul dialogo con Ferguson: “E’ sempre un piacere vederlo, sta bene dopo quel problema di salute. Ricorda sempre quando chiese a mio papà se fossi disponibile a trasferirmi al Manchester e lui rispose a malo modo. Ricordiamo sempre questo episodio”.

Sull’avversario: “E’ una partita dura, era l’avversario peggiore da affrontare. Sarà una gara super impegnativa ma a livello di stimoli è il massimo, questi ragazzi devono affrontare prove del genere per diventare grandi. Siamo in una fase di evoluzione, questa è una delle prove più importanti, dispiace non poterla giocare con buona parte della rosa a disposizione, ma non siamo mai partiti piangendoci addosso, le risposte in campo sono sempre state di altissimo livello”.

Su Leao: “Ha sempre giocato una via di mezzo tra esterno e punta, con il nostro sistema di gioco le migliori gare le ha fatte partendo da sinistra, ma a volte ci dimentichiamo che è un ragazzo del 99, può essere un giocatore determinante, ci vuole tempo per poterlo fare crescere. A volte il tempo in squadre come il Milan è abbastanza limitato”.

Su Kessie: “La sua crescita è esponenziale, non solo sportiva ma anche a livello di guida per i ragazzi. Quello che fa in campo e fuori, è il giocatore che aiuta di più, non a caso è chiamato presidente”.

Su Tomori: “Ha caratteristiche diverse degli altri, contro una squadra come il Manchester è assolutamente importante”.

Oppure seguimi su Twitch
Luigi Mazziotti

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.