Kessiè: “Oggi contava vincere. Rigori? Sono di Ibra, se non se la sente…”

Kessiè: “Oggi contava vincere. Rigori? Sono di Ibra, se non se la sente…”

Frank Kessié è intervenuto a Sky Sport al termine di Bologna-Milan. Ecco le sue dichiarazioni:

“Oggi era una gara importante, era importante vincere. Quando si gioca fuori casa è molto dura, soprattutto a Bologna, loro non mollano mai. Oggi contavano solo i tre punti”.

Sulla reazione dopo le sconfitte: “La stagione è così, non si possono giocare tutte le gare al 100%, abbiamo perso due partite ma abbiamo rialzato subito la testa”.

Sui rigori: “Il calcio di rigore è più importante per l’attaccante, se segna si sente meglio. Nel secondo mi ha lasciato la palla e l’ho calciato. In allenamento ne calciamo pochi, chi ha voglia di tirare calcia. Il rigorista è Ibra, dipende da lui, se lui non se la sente lo lascia. Io quando calcio guardo il portiere fino all’ultimo”.

Sulle avversarie per lo scudetto: “Fanno tutte la corsa per lo scudetto, sono tutte in lotta. Noi dobbiamo andare più forte. Noi pensiamo a noi stessi senza guardare agli altri. Pensiamo alla nostra partita e vedremo cosa succederà. Dobbiamo lottare fino alla fine per arrivare più in alto possibile, facciamo quello che dice il mister”.

Oppure seguimi su Twitch
Luigi Mazziotti

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.