Ibra resta al Milan, ma la punta al suo fianco sarà giovane

Ibra resta al Milan, ma la punta al suo fianco sarà giovane

Una cosa è certa: Ibra resta al Milan. Per la prossima stagione una sola punta non basterà. La società sta pensando a un giovane talento.

Tra i tanti dubbi legati ai rinnovi e ai riscatti di alcuni giocatori del Milan, è assicurante il fatto che Ibra resterà in rossonero anche la prossima stagione.

Al momento lo svedese è un punto fermo del reparto avanzato della squadra guidata da Stefano Pioli. Però non basta per esseree competitivi anche a livello internazionale, itendendo non tanto Europa League, quanto Champions League.

Mario Mandzukic quasi sicuramente non rinnoverà con il club, causa soprattutto degli infortuni che lo hanno ridimensionato.

Maldini e Massara stanno riflettendo su quali potrebbero essere i potenziali candidati a diventare compagni di reparto di un campione del calibro di Zlatan Ibrahimovic. Alla luce di quella che continua a essere la linea del progetto milanista, la futura “stampella” di Ibra sarà un giocatore dalla giovane età.

Sono già spuntati alcuni nomi sul taccuino della dirigenza rossonera. Non solo Belotti del Torino, ma anche Dusan Vlahovic della Fiorentina, anche se per quest’ultimo la concorrenza è più agguerrita. Un’altra alternativa di cui si parla da giorni è Darwin Nunez, giovane talento classe 1999 del Benfica, considerato il “nuovo Cavani”. Per questo giocatore il club portoghese chiede 50 milioni di euro, non proprio spiccioli.

Leggi anche:

Pellegatti: “Il rinnovo di Ibra potrebbe convincere Donnarumma e Calhanoglu”

Cassano: “Mandzukic unica pecca del Milan. Serviva un attaccante come Caicedo”

Paolo Borrelli

Paolo Borrelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *