Ibra: “Ora pensiamo al derby. Ilicic? Se non viene pressato è facile. Io troppo solo, quando mancano giocatori d’esperienza si vede ma non voglio scuse”

Ibra: “Ora pensiamo al derby. Ilicic? Se non viene pressato è facile. Io troppo solo, quando mancano giocatori d’esperienza si vede ma non voglio scuse”

Zlatan Ibrahimovic ha commentato Milan – Atalanta 0-3, a Sky.

Ecco le parole dello svedese:

Cosa non è andato bene oggi? “Oggi è mancato tanto. Sono mancate tante cose. Non voglio avere tante scuse, tutte le partite devi entrare per ottenere il risultato. Oggi non ci siamo riusciti. Ora l’importante è recuperare e pensare alla prossima partita”.

Ridimensionamento? “Dopo 38 partite averne perse solo due… Quando mancano tanti giocatori entrano giocatori che non hanno tanta esperienza e che hanno poche partite in Serie A si vede. Non è una scusa. Si lavora e si fanno sacrifici. Siamo campioni d’inverno ma non mi dà niente”.

Sul derby di martedì: “Il bello è che la prossima è tra qualche giorno, avremo la possibilità di fare meglio. Ora dobbiamo recuperare e prepararsi bene”.

Ti piacerebbe giocare con Ilicic? “Se gli metti del pressing vero per lui è difficile. Oggi ha avuto tanto spazio, poteva fare anche più gol. Anche per me è uguale. Se nessuno mi fa pressing anche per me è più facile”.

Essere campioni d’inverno: “Siamo a metà, questo vuol dire che fino ad ora abbiamo fatto bene. Ora è il periodo più difficile con tante partite. Ora biosgna stare bene fisicamente”.

Sulla fase offensiva: “Nel primo tempo mi sentivo solo, quando mi arriva il pallone uno mi deve stare vicino. Invece mi sentivo solo, ma può essere anche la pressione dell’Atalanta”.

Su Mandzukic: “Non parla tanto, si vede. Ho provato a dirgli benvenuto in slavo, in italiano. Il Mister gli ha chiesto se voleva dire qualcosa alla squadra e ha detto di no. È uno di poche parole, molto serio e concentrato”.

Come si reagisce? “Ora pensiamo alla prossima partita. Importante è recuperare bene, pensare positivo, imparare dagli errori che comunque non è un processo molto veloce”

Oppure seguimi su Twitch
Luigi Mazziotti

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.