Ibra sei Benjamin Button: gol e giocate per prendersi il Milan. Ecco tutti i numeri dello svedese

Ibra sei Benjamin Button: gol e giocate per prendersi il Milan. Ecco tutti i numeri dello svedese

Zlatan Ibrahimovic ha trascinato ancora una volta il Milan. Dopo 57 giorni è tornato titolare in Serie A.

A quasi quarant’anni, Ibra ha siglato la quinta doppietta in questo campionato. Segna un gol ogni 52′, meglio di Lukaku e Cr7. Lo svedese ha segnato 12 gol in 8 presenze con una media di 1.5 a partita, record in stagione nei principali campionati europei (secondo Lewandowski con 1.4).

Per la prima volta nella sua carriera in campionato, Ibra, quando è partito dal 1′, ha trovato il gol in nove partite consecutive.

Numeri impressionanti per Ibra che a quasi quarant’anni sembra Benjamin Button, come da lui stesso dichiarato. Ringiovanisce e si migliora invece di invecchiare, grazie anche ai suoi compagni: “I giovani mi motivano, fanno le sfide con me per vedere chi corre di più, io non mollo e dimostro che posso correre come loro”, ha detto nel post partita contro il Cagliari.

Insomma Ibra fa paura e ora aspetta Mandzukic per incutere timore negli avversari. Se credo nello scudetto? “Io credo in Ibra”, ha sentenziato lo svedese.

Tutti i milanisti credono in lui e il messaggio agli avversari è arrivato, forte e chiaro.

Oppure seguimi su Twitch
Luigi Mazziotti

Luigi Mazziotti

Sono Luigi Mazziotti e sono un laureato in Scienze della Comunicazione. Da sempre sono appassionato di calcio e di telecronache, tanto che fin da bambino, toglievo l'audio ai videogame per fare io la telecronaca. Da sempre ligio al lavoro sogno che la mia passione diventi il mio lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.