Cessioni Milan, Caldara e Conti potrebbero non essere riscattati

Cessioni Milan, Caldara e Conti potrebbero non essere riscattati

L’argomento delle cessioni è molto discusso in casa Milan, ma serve definire le strategie giuste. Tengono banco le questioni Caldara e Conti.

Il Milan sta giocando questa stagione assolutamente al di sopra delle aspettative, almeno per quanto riguarda la Serie A. Anche il percorso in Europa League non è stato male. Mancano ancora 11 partite prima della fine del campionato e rossoneri sono ancora al secondo posto dietro all’Inter. In caso di mancato scudetto l’obiettivo rimane la zona Champions.

Se la prossima stagione il Diavolo dovesse giocare nella massima competizione europea allora è necessario rinforzare la rosa, ma il Milan sta lavorando pure sul fronte delle cessioni.

Il filo conduttore di tutte le strategie di mercato del club milanese è insistere con la politica dei giovani e costruire una squadra attorno a coloro che hanno fatto bene in tutti questi mesi.

Ad esempio si continua a discutere sull’importanza del riscatto di Tomori, che costerà 28 milioni di euro. Per concretizzare queta operazione serve capire dove prendere queste risorse. Inoltre la dirigenza sta pensando a ulteriori investimenti. Inoltre tiene sempre banco la discussione o meno sulla permanenza o meno di Donnarumma.

Importanti entrate potrebbero arrivare, scrive Tuttosport, dalle cessioni di due giocatori tutt’ora di proprietà del Milan, ma in in prestito altrove: Mattia Caldara e Andrea Conti.

Caldara è rientrato all’Atalanta nel gennaio 2020 con un avvio alquanto buono. Quest’anno invece ha giocato solo 5 gare in Serie A. Troppo poco per pensare che il club bergamasco sborsi 18 milioni di euro per il riscatto a titolo definitivo. Eppure una cifra del genere farebbe gola al Milan.

Conti, invece, è in prestito al Parma solo da un paio di mesi. Gli emiliani hanno l’obbligo di riscattarlo, ma solo in caso di non retrocessione in Serie B. Nel caso si verificasse questo scenario, il club rossonero incasserebbe 8 milioni di euro.

Leggi anche:

Milan, 100 milioni per il mercato: ecco come verranno investiti reparto per reparto

Ts – il Celtic verso il riscatto di Laxalt?

Oppure seguimi su Twitch
Paolo Borrelli

Paolo Borrelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.