Evviva King Sandro

Evviva King Sandro

Inghilterra, Medioevo. Il re Uther Pendragon decede senza lasciare eredi al trono. Senza un re, il regno è destinato ad essere afflitto da guerre e distruzione, ma improvvisamente si verifica un prodigio: a Londra appare la “spada nella roccia”. Una spada conficcata in un’incudine con una scritta che proclama: “chiunque estrarrà questa spada da questa roccia, sarà di diritto Re di Inghilterra”.

Molti uomini provarono ad estrarre la spada, ma nessuno riuscì a smuoverla, neppure di un centimetro; così, la spada venne dimenticata e l’Inghilterra sprofondò in secoli bui. Fino all’arrivo dell’Eroe: Re Artù.

La trasposizione tra leggenda e realtà calcistica è piuttosto immediata. Il Milan dopo anni nefasti e bui, finalmente, si trova a lottare per la vittoria dello scudetto. Attenzione, però, non si tratta di casualità, ma di lavoro e programmazione.

Il 9 settembre del 2020 il Milan acquisisce Sandro Tonali in prestito oneroso per 10 milioni di euro, con diritto di riscatto a 15 milioni di euro più 10 milioni di bonus.

Sandro esordisce il 17 settembre, a soli 20 anni, contro il Shamrock Rovers, nel preliminare di Europa League, entrando al posto di Ismael Bennacer. In Campionato esordisce con i Rossoneri il 21 settembre, subentrando nel finale della sfida della prima giornata di campionato contro il Bologna.

Viene utilizzato spesso sia in Europa League che in Campionato e termina la stagione con 37 presenze complessive, ma il suo rendimento, a conti fatti, è al di sotto delle attese.

L’inizio per Sandro non è stato affatto facile, tanto che, il Milan decide di parlare con Il Brescia per ridiscutere i termini del prestito oneroso.

L’8 luglio 2021, dopo l’accordo con il Brescia, viene riscattato dal Milan. Sandro Tonali è innamorato del Milan e pur di continuare la sua esperienza in rossonero si decurta parte dell’ingaggio.

La seconda stagione inizia nel modo migliore. 29 agosto, seconda giornata di Campionato (MilanCagliari). Il Milan conquista una punizione sul vertice sinistro dell’area di rigore. Sul punto di battuta si presenta proprio lui, Sandro, che con un tocco di rara bellezza insacca sotto il sette. Primo gol in maglia rossonera. L’11 settembre esordisce in Champions League, ad Anfield, contro il Liverpool (partita terminata 3-2 per i padroni di casa). Il 3 ottobre, invece, segna il primo gol su azione in Serie A, nella vittoria per 2-3 in casa dell’Atalanta.

Le prestazioni levitano, l’impatto di Sandro è devastante, tanto da diventare uno dei centrocampisti più forti della Serie A. Dopo una stagione di studio, Sandro è una certezza.

Pioli gli concede sempre più spazio, fino a diventare il perno centrale dei Rossoneri. Con lui, il resto della squadra elabora un campionato straripante, giocato punto a punto contro l’Inter.

Il Milan arriva alle ultime 5 partite di Campionato con soli due punti di vantaggio sui competitor Neroazzurri, ma mentre il cammino dell’Inter appare più accessibile, quello del Milan sembra assai complicato. In sequenza: Lazio, Fiorentina, Verona, Atalanta, Sassuolo.

Il 24 aprile 2022, inizia la vera corsa Scudetto. Il Milan si presenta all’Olimpico di Roma contro la Lazio di Sarri. Partita difficile. Il vantaggio di Immobile, al 4’, illude i Biancocelesti ed ammutolisce i 15.000 tifosi rossoneri presenti allo stadio. Al 50’ Giroud, con un gol dei suoi riporta la partita in parità. Il Milan ci prova, cinge d’assedio l’area dei Biancocelesti, ma il risultato non si schioda.

Minuto 92: Rebic, subentrato nel secondo tempo al posto di Leao, sradica dai piedi di Marusic il pallone, si accentra e fa partire un cross. Acerbi, in affanno, cerca di respingere il pallone che termina sul capoccione di Zlatan Ibrahimovic. Lo stadio sospira, i cuori smettono di battere, il tempo si ferma. La palla spizzata dallo svedese finisce sui piedi di Sandro Tonali che con un tocco di punta insacca il gol dell’1-2. La terra trema, Sandro esplode di gioia, i tifosi sono increduli. Il Milan c’è. È ancora vivo.

Domenica 1 maggio 2022. A San Siro arriva la Fiorentina in lotta per un posto in Europa. Tonali è nella formazione titolare. Sandro gioca una partita a tutto campo, sradicando, impostando palloni da giocatore maturo e centrato. La partita termina 1-0 grazie al gol di Rafael Leao all’ 82’.

Domenica 8 Maggio 2022. Il Milan gioca in trasferta contro il Verona. 16.000 i tifosi rossoneri. Sandro Tonali ormai perno del centrocampo rossonero è nella line up dei meneghini. Partita dominata dal Milan che, purtroppo va sotto, nell’unica occasione creata dai veronesi. Al 38’ minuto del primo tempo il risultato è: Verona 1- Milan 0. I fantasmi della Fatal Verona compaiono.

Il Milan è in impasse. Minuto 48 del primo tempo: Kessie gioca la palla per Leao che punta Casale, e lo salta; palla al centro e gol di Sandro Tonali. Minuto 49 del secondo tempo. Leao in velocità salta Casali, arriva sul fondo e piazza la palla sui piedi del numero 8 rossonero che deve solo spingere il pallone in rete. (Sandro Tonali festeggia il suo compleanno con la prima doppietta della sua carriera). La partita termina 1-3 per i Rossoneri.

Mancano due partite alla conclusione del campionato ed il Milan è ancora in vetta con due punti di vantaggio sull’Inter.

Stagione 2021/22 Sandro Tonali da semplice scudiero potrebbe diventare il nuovo Re di Milano.

Evviva King Sandro.

Oppure seguimi su Twitch
Giuseppe Pintus

Giuseppe Pintus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.